sabato 9 febbraio 2013

V di vermi ... che poi erano lombrichi



Un covo di vermi!!!
Incredibile sorpresa ... quasi un "inno al disordine"! Ebbene sì, sotto la piscina gonfiabile dei nani, abbandonata sgonfia in un angolo a ridosso del nostro piccolo giardino da diversi mesi (ehm, da settembre, almeno) nano piccolo ha trovato UN COVO DI VERMI!!!!
Non vermi qualsiasi, ma utilissimi lombrichi! (però per i nani qualsiasi cosa strisci sul terreno rientra nella categoria "verme"). Ne ho contati almeno 30, piccolini e tutti ammucchiati. Più uno "gigantesco" come ha detto nano grande, quando è accorso anche lui a vederli.
I lombrichi mi sono sempre stati simpatici ... sarà l'imprinting dell'Ape Maia vista da piccola, in cui c'era il lombrico Max, un gran simpaticone ... o gli studi successivi che me ne hanno fatto apprezzare le doti agronomiche (i lombrichi apportano fertilità ai terreni) ed addirittura sociali ... fatto stà che i piccoli aiutanti dell'orto, evidentemente, hanno eletto la nostra piscina dimenticata a hotel di lusso per passare l'inverno; diciamo che è un esempio di caos creativo!
Nano grande ormai ha confidenza con i simpatici lombrichi, nano piccolo no. E' incuriosito e insiste per guardarli, ma prenderli in mano, proprio no! Quei cosini lunghi lunghi che si divincolano, sono pure un po' freddi e umidicci ... in mano non li vuole proprio. Rimane però ipnotizzato a guardarli e, su sua richiesta, solleviamo il telo di plastica per vederli almeno una ventina di volte.
Micro lombrico infreddolito
Effettivamente prendere i lombrichi non è cosa facile, specie per un bambino di un anno e mezzo. Richiede dimestichetìzza con la motricità fine, serve una presa delicata e sicura ed un buon coordinamento tra occhio e mano, per individuare il momento "giusto", in cui il nostro caro anellide è fermo o disteso... perchè appena lo si tocca sfugge in un batter di ciglia, accorciandosi o deviando in tutt'altra direzione. Poi, quando si riesce ad afferrarlo...si scopre che è in continuo movimento, si allunga e si accorcia, percorso da onde propagate in ognuno dei suoi tanti segmenti ... e si scopre anche che è freddino ed umido ... ecco, non è proprio il massimo, posso capire le perplessità di nano piccolo!
Nano piccolo osserva i lombrichi
Nano grande invece è coraggioso, li prende in mano (quelli piccoli ... quello gigantesco lo intimorisce un po') e rimette sotto alla piscina quelli che sono strisciati fuori dopo il nostro disturbo. Anche se animato dai migliori propositi ... con uno è troppo irruento e, ops, ... lo rompe in due pezzi. Per fortuna i lombrichi hanno risorse da supereroi, e le sue due metà proseguono a divincolarsi, ognuna per la sua strada. Provo a spiegare questo straordinario potere dei lombrichi a nano grande, che la prende però come una cosa ovvia (speriamo non applichi lo stesso concetto con animali più evoluti, fratello compreso,...speriamo), gli propongo però di essere più delicato, perchè se il lombrico rimane intero è meglio, ha bisogno di molte energie e di essere in forma per superare l'inverno!
Nano grande si ricorda che i lombrichi piacciono molto alle galline ed ai vermi, e si fa' raccontare di come i pescatori li usino per acchiappare i pesci.
Dal giorno della scoperta, ogni volta che usciamo in giardino, nano piccolo va' a verificare che i vermi siano ancora sotto la piscina! Nano grande c'è rimasto male perchè quello gigantesco ha preferito cambiare posto ... troppi scocciatori lì!

Nessun commento:

Posta un commento