mercoledì 16 dicembre 2015

I fatti della vita: N di nascita

Un paio di mesi fa' intorno a casa c'è stato un via vai di gatti. Nano grande si dava da fare a cacciare tutti "quei gattacci", come dice lui.
Certa che questo mi avrebbe facilitato l'esistenza negli anni a venire, e decidendo che la gatta Mimmi (che è la gatta dei nani) sarebbe stata un'ineguagliabile alleata nella difficile spiegazione dei "fatti della vita", gli spiegavo che quelli erano i fidanzati della gatta Mimmi . Gli anticipavo anche che da lì a qualche tempo, probabilmente Mimmi avrebbe avuto dei gattini.
Il nano era dubbioso, ma affascinato da questa prospettiva.
Questo un paio di mesi fa ... ed ultimamente anche il nano si è accorto che Mimmi ha uno strano pancione. Lui sostiene che ha mangiato troppo, io gli dico che dentro ci sono i gattini e provo a farglieli sentire quando Mimmi si mostra collaborativa. Evidentemente il nano si intenerisce perchè coccola il gatto più del solito. Si entusiasma ancora di più quando prepariamo una casetta per far nascere i cuccioli e la mettiamo in un angolo del porticato. Ogni mattina ora è un'attesa ... "sono nati i gattini" chiede ... ma la pancia di Mimmi è sempre lì: sempre più grande!
Una mattina però ... la pancia non c'è più! Ma dei gattini però nessuna traccia, il nano è deluso perchè Mimmi ha ignorato la bellissima casetta che le avevamo preparato, e chissà dove è andata a fare i gattini! Iniziamo però un paio di giorni di avvincenti pedinamenti. Sguinzagliamo il nano a vedere dove va' il gatto dopo che ha mangiato e lui prende il compito con grande serietà. L'abile Mimmi, però, fa' perdere le sue tracce.
Dopo due giorni, però, sentiamo rumore di miagolii nel giardino del vicino: mentre i nani dormono, vado a vedere e trovo, incredibile: una tana di gatto in mezzo all'erba con dentro... 6 microgatti 6! (ecco perchè esplodeva la pancia di Mimmi). Al risveglio dei nani, gli comunico del ritrovamento e gli propongo di andare insieme a prendere i gattini dopo merenda. Incredibilmente la merenda (di solito occasione di proteste e patteggiamenti) viene consumata in 5 minuti. Si parte all'avventura!
Armati di scatola da scarpe per metterci i gattini, guido i nani in prossimità della "tana di gatto" e li invito ad ascoltare se sentono i gattini.

 
Ovviamente Mimmi ci segue e arrivata vicino alla tana, la accolgono sonori miagolii, i bimbi sono rapiti da questa scoperta! Ci avviciniamo insieme e per la prima volta conoscono i 6 micro gattini: amore a prima vista.

Da qui eccitazione crescente! Mamma che sono? Mamma quanti sono? Mamma presto mettili nella scatola dobbiamo portarli a casa! Effettivamente sì, lì non possono rimanere, il padrone del terreno potrebbe venire a ripulire e sarebbero in pericolo.

Allora aspettiamo la fine della poppata tra un turbine di domande "Mamma che fanno? Perchè Mimmi si sdraia? Perchè fanno questo rumore? Perchè ora non lo fanno più?" e poi via al trasferimento dei gattini nella nuova cuccia, prendendo anche parte del "nido di gatto" così che sentano un odore familiare anche nella nuova cuccia.

Mimmi è abbastanza domestica per non aver timore di questo maneggiamento cuccioli e ci lascia fare fiduciosa.
A casa i cuccioli d'uomo fanno la prima cauta conoscenza con i cuccioli di gatto.
Il traferimento nella nuova cuccia và per il meglio e la mamma Mimmi si abitua presto alla nuova sistemazione. Dopo un paio di settimane i cuccioli già iniziano ad esplorare fiduciosi e trotterellanti il mondo che li aspetta.
 







Nessun commento:

Posta un commento